INDIETRO / BACK Home Biblioteca Sussidi

TESTI DI QUMRAN - ALCUNI SUGGERIMENTI PER LA RICERCA
( a cura del Prof. Joseph Sievers)

A. Come faccio a sapere se un testo biblico (p.es. Prov 1,27-33 o Nahum 2,12) esiste a Qumran - e dove posso trovarlo?

1. Consultare l’elenco in U. Glessmer, “Liste der biblischen Texte aus Qumran”, Revue de Qumran 16 (1993) 153-92. Un elenco simile, meno dettagliato è E. Ulrich, “Index of Passages in the Biblical Scrolls”, in The Dead Sea Scrolls After Fifty Years: A Comprehensive Assessment a cura di P. W. Flint

2. Se il testo non si trova in Glessmer o Ulrich (p.es. Nahum 2,12): notare che essi elencano soltanto “manoscritti biblici”

2.1.1. J. Maier, Die Qumran-Essener: Die Texte vom Toten Meer. Bd. III, München: Reinhardt, 1996.

2.1.2. J.A. Fitzmyer, The Dead Sea Scrolls. Major Publications and Tools for Study (SBL Resources for Biblical Study 20) rev. ed., Atlanta: Scholars Press, 1990.

2.1.3. F. García Martínez, Testi di Qumran, ed. italiana a cura di C. Martone, Brescia: Paideia, 1996. Ho trovato un indice biblico soltanto in questa edizione dell’opera.

2.3.1. K. G. Kuhn, Konkordanz zu den Qumrantexten, Göttingen, 1960; da integrare con U. Dahmen, “Nachträge zur Qumran-Konkordanz”, Zeitschrift für Althebraistik 4 (1991) 213-235 e numeri seguenti della stessa rivista.

2.3.2. J. H. Charlesworth (ed.), Graphic Concordance to the Dead Sea Scrolls, Tübingen: Mohr, 1991.

2.3.3. A Preliminary Edition of the Unpublished Dead Sea Scrolls: The Hebrew and Aramaic Texts from Cave Four. Reconstructed and Edited by B. Z. Wacholder and M. G. Abegg, Washington: BAS Fascicle 1, 1991; Fascicle 2, 1992, Fascicle 3, 1995, Fascicle 4, 1996: Concordance.

B. Mi è stata data un’indicazione di un testo di Qumran (p.es. 4QMMT), ma come trovarlo?

1. Un modo istruttivo è sfogliare tutti i volumi della serie DJD=Discoveries in the Judaean Desert (of Jordan) I (1955) -. Mancano ormai pochi dei circa 37 volumi previsti. Dopo qualche tempo si troverà: Qimron, E., Strugnell, J. et al., Miqsat Ma’ase Ha-Torah: Qumran Cave 4, V (Discoveries in the Judaean Desert 10), Oxford: Clarendon 1994. Purtroppo, alcuni testi, pubblicati altrove, non saranno inclusi in questa serie (Rotolo del Tempio, Testi di Enoch, Rotoli della prima grotta).

2. Un altro modo, più veloce:

3. Dagli elenchi si arriva all’indicazione che si tratta di 4Q394-399.

4. Tramite una lista dei manoscritti (Tov, oppure The Dead Sea Scrolls Study Edition [vedi D.1. sotto]) si arriva alla pubblicazione principale di questo testo, curata da Qimron e Strugnell in DJD X.

C. Come decifrare un riferimento a un testo di Qumran come 4QpNah 3-4 iii 4?

Consultare J.A. Fitzmyer, The Dead Sea Scrolls. Major Publications and Tools for Study (SBL Resources for Biblical Study 20) rev. ed., Atlanta: Scholars Press, 1990. Il primo capitolo “The System of Abbreviations Used for the Dead Sea Scrolls” (pp. 1-8) offre una breve spiegazione del modo di citare testi del Mar Morto. Eventualmente vedere anche “Instructions for Contributors: 11. Abbreviations of Names of Dead Sea Scrolls and Related Texts”, Journal of Biblical Literature 117,3 (1998) 562-64.

D. Vorrei portarmi via tutti i testi di Qumran, ma non posso superare i 20 kg. Come fare (e il mio portafoglio è già abbastanza leggero)?

1. È uscita The Dead Sea Scrolls Study Edition a cura di F. García Martínez e E. Tigchelaar, Leiden: Brill, 1997-98, 2 volumi edizione riveduta, in paperback, Leiden: Brill/Grand Rapids: Eerdmans, 2000 (include sostanzialmente tutti i testi extrabiblici di Qumran in lingua originale, con traduzione inglese a fronte; per tutti i testi elenca le principali pubbli-cazioni; per i manoscritti biblici indica anche i versetti conservati in ogni manoscritto).

2. The Dead Sea Scrolls on Microfiche: A Comprehensive Facsimile Edition of the Texts from the Judaean Desert ed. by Emanuel Tov with a printed catalogue by Stephen A. Reed, Leiden: Brill 1993 (circa 6000 fotografie) Companion Volume versione riveduta, 1995.

3. The Dead Sea Scrolls: Hebrew, Aramaic, and Greek Texts with English Translations, ed. by J. H. Charlesworth et al., Tübingen: Mohr, 1994- (piano di 10 volumi, finora usciti 1, 2, 4A, 4B).

4. CD-ROM:

5. Traduzioni:

5.1.1. J. Carmignac, Les Textes de Qumran, traduits et annotés, 2 vol. Paris, 1961-63.

5.1.2. A. Dupont-Sommer - A. Caquot, in La Bible: Ecrits intertestamentaires, a cura di A. Dupont-Sommer e M. Philonenko, Paris: Gallimard, 1987.

5.1.3. Antologie di testi, a cura di J. Pouilly, in Les manuscrits de la mer Morte et la communauté de Qumrân (Cahiers Évangile Supplément 28) e Qumrân (Cahiers Évangile Supplément 61).

5.2.1. Vedi D 1. sopra

5.2.2. G. Vermes, The Complete Dead Sea Scrolls in English, London: Allen Lane/Penguin Press, 1997.

5.2.3. M. Wise, M. Abegg, E. Cook, The Dead Sea Scrolls: A New Translation. New York: HarperCollins, 1996.

5.2.4. F. García Martínez, The Dead Sea Scrolls Translated, Leiden: Brill, 1994.

5.3.1. F. García Martínez, Testi di Qumran, edizione italiana a cura di C. Martone (con aggiunta di note ed indici), Brescia: Paideia, 1996.

5.3.2. L. Moraldi, I manoscritti di Qumrân Torino: UTET, 2ª ed. accresciuta, 1986 (parziale, ma con ampi commenti).

5.8.1. E. Lohse, Die Texte aus Qumran Hebräisch und Deutsch, Darmstadt: Wissenschaftl. Buchgesellschaft, 41986. (Parziale, ma testo ebraico a fronte)

5.8.2. J. Maier, Die Qumran-Essener: Die Texte vom Toten Meer. 3 voll. München: Reinhardt, 1995-96.

6. INTERNET: Il sito più importante per lo studio dei testi di Qumran è quello dello “Orion Center” dell’Università Ebraica di Gerusalemme, con bibliografia (anche su aree affini) aggiornata settimanalmente. Indirizzo: http://orion.mscc.huji.ac.il

7. Bibliografie

8. Introduzione: J. C. VanderKam, The Dead Sea Scrolls Today, Grand Rapids: Eerdmans/London: SPCK, 1994 (trad. ital. Manoscritti del Mar Morto: il dibattito recente oltre le polemiche, Roma: Città Nuova 1995).

E. Come fare se il mio professore pretende una traduzione originale dei Testi di Qumran? (Domanda - e risposta - gentilmente fornite dal prof. Francesco Bianchi)

1. Ricordare che alla base dei testi di Qumran c’è l’ebraico biblico. Consultare quindi:

2. Se questa ricerca non da nessun risultato, lo studente potrà consultare M. Jastrow, A Dictionary of the Targumim, the Talmud Babli and Yerushalmi, and the Midrashic Literature, 1903 (e numerose ristampe), che raccoglie tutte le attestazioni dell’ebraico della Mishnah e del Talmud. Qui si possono trovare spesso parole e lemmi attestati a Qumran, ma non nell’ebraico biblico.

3. Non bisogna trascurare l’apporto dell’Aramaico: rimando a

4. Non dimenticare mai di inquadrare l’ebraico di Qumran dal punto di vista dell’evoluzione storica e linguistica della lingua ebraica. Si consultino allora

[ Top ]