INDIETRO / BACK Home Biblioteca Sussidi

ANALECTA BIBLICA - 100

TOSATO Angelo Il matrimonio israelitico: una teoria generale.
Nuova prefazione, presentazione e bibliografia.
2001, pp. XXVI+278

     

In Israele, come nelle altre antiche società mediorientali, un uomo poteva prendere una donna in modi diversi: principalmente o come schiava, o come prostituta, o come moglie. L'indagine esamina singolarmente questi tre modi, sotto i profili linguistico, fenomenico, funzionale e giuridico; tenendo conto dei mutamenti nel tempo, e confrontando i dati relativi ad Israele con quelli relativi agli altri antichi popoli del Medioriente.

Il matrimonio israelitico viene studiato così non in astratto, a partire cioè dalle formulazioni dottrinali o dalle regolamentazioni legali; bensì in concreto, a partire cioè dalla sua multiforme realtà storica. Ne esce la fisionomia di un istituto ben caratterizzato, che tende a garantire nella giustizia gli interessi (progressivamente percepiti) delle parti.

Molti luoghi comuni, ad es. sul matrimonio compravendita, sulla poligamia, sul ripudio e, in definitiva, sulla moglie-schiava o sulla moglie-prostituta, si rivelano inconsistenti. Parecchi passi dell'AT, specie della Legge, sembrano ritrovare con il loro contesto significato e valore.

Per un tema molto trattato e sempre di attualità, un saggio di tipo nuovo: di diritto biblico; ma un diritto radicato nell'antropologia e nella sociologia, e ricercato con metodo storico e comparato.

Angelo Tosato, nato nel 1938 e deceduto a Roma il 30/04/1999, aveva compiuto studi di diritto (Università di Roma), di filosofia (Università Gregoriana, licenza), di teologia (Università Gregoriana, dottorato) e di scienze bibliche (Pontificio Istituto Biblico, dottorato con la presente dissertazione). Era professore al Pontificio Istituto «Giovanni Paolo II» per studi su Matrimonio e Famiglia.

[ Top ]