INDIETRO / BACK Home Biblioteca Sussidi

ANALECTA BIBLICA [dissertationes] - 216

INVERNIZZI Laura
«Perché mi hai inviato?». Dalla diacronia redazionale alla dinamica narrativa in Es 5,1-7,7

2016, pp. 516

Le asperità della sezione di Es. 5,1-7,7 sono state interpretate, nelle indagini source-oriented, come discontinuità dovute alla complessa storia di formazione del testo. È questa l’unica possibile spiegazione? Prendendo atto in modo radicale del carattere narrativo della sezione e nel solco della teoria di Meir Sternberg, questo studio propone un’analisi dettagliata della sezione, evidenziando e illustrando alcuni elementi di poetica narrativa del dialogo, non ancora presenti nei manuali, e mostrando che, in una ricerca discourse-oriented, le asperità del testo contribuiscono alla dinamica narrativa basata su curiosità, suspence e sorpresa.

    Il close reading evidenzia anche che la continuità della sezione è legata all’emergere del tema della conoscenza di Dio (essenziale per la teologia del racconto) e alla presenza diffusa del fenomeno della citazione del discorso diretto. Rispondendo alla domanda di Mosè, infatti, il personaggio divino riconfigura la trama del racconto, inserendo l’intreccio di azione (la liberazione) in un più ampio intreccio di rivelazione (conosce Yhwh come colui che fa uscire dall’Egitto) e crea Mosè, in piena crisi vocazionale, suo mediatore mediante le citazioni. Le citazioni creano altresì una particolare dinamica narrativa, che permette al lettore di appropriarsi dei presupposti teologici della storia: la parola divina fa la storia; immessa nelle parola degli uomini può venir disprezzata, misconosciuta o travisata, tuttavia essa crea l’intreccio e lo conduce alla conclusione.

Invernizzi Laura appartiene all’Istituto delle Ausiliare Diocesane di Milano. Dopo la maturità classica ha conseguito la Laurea in Matematica presso l’Università degli Studi di Milano e il dottorato in Teologia Biblica presso la Pontificia Università Gregoriana. Attualmente insegna presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale e l’Università Cattolica del sacro Cuore di Milano.

[ Top ]