INDIETRO / BACK Home Biblioteca Sussidi

ANALECTA BIBLICA [dissertationes] - 227

PASZKO Paweł Mundus inversus nei cantici femminili dell’Antico Testamento
2019, pp. 430.


Il presente studio propone un viaggio attraverso i cantici femminili della Bibbia, ossia l’insieme di quei particolari testi biblici chiamati «salmi inseriti» (inset psalms) e attribuiti alle donne: il cantico di Miriam (Es 15,20-21), il cantico di Debora (Gdc 5,1-31), il cantico di Anna (1Sam 2,1-10), il cantico di Giuditta (Gdt 16,1-17) e il Magnificat di Maria (Lc 1,46-55).

Tutti questi componimenti, condividendo le stesse caratteristiche letterarie e tematiche, possono essere identificati come «inni di vittoria». Inoltre, in quanto tali, essi vengono esaminati con una particolare chiave di lettura: attraverso la disamina dell’uso ricorrente del topos letterario del «mondo alla rovescia» (mundus inversus). Questo concetto — una facoltà universale del pensiero umano — rappresenta un capovolgimento dello status quo del mondo ordinario e offre alternative ai codici tradizionali relativi ad alcune dimensioni essenziali della vita umana: naturale, culturale e religiosa. La ricerca qui offerta dimostra che i grandi interventi di Dio nella storia, celebrati nei cantici in questione, comprendono numerose immagini del world upside down e, in tal modo, rivelano un continuo stile di agire del Dio biblico, che si potrebbe perfino definire «stile alla rovescia».

Paweł Paszko, nato nel 1983 in Polonia, dal 2010 è presbitero dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini della Provincia di Cracovia. Ha conseguito la licenza (2015) e il dottorato (2018) in teologia biblica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Attualmente è docente di Sacra Scrittura e di teologia biblica presso lo Studium Franciscanum di Cracovia.

[ Top ]