LETTERA DEL DIRETTORE (P. BOVATI)

[inviata a tutti i membri dell'Associazione]

 

Roma, 25 marzo 2013

Cari ex-alunni e care ex-alunne,
 

vi giunga l’augurio pasquale da parte del Direttore, dei consiglieri e collaboratori dell’Associazione ex-alunni/e del Biblico. E con l’augurio l’assicurazione di una preghiera sincera, perché il Signore Risorto porti a tutti noi lo spirito di Pasqua, i cui frutti sono la speranza e la pace.

 

In questa Quaresima abbiamo avuto segni importanti per incoraggiare il nostro cammino spirituale. Le dimissioni di Papa Benedetto, che hanno sorpreso tutti, manifestano la sua straordinaria libertà interiore, l’umiltà del suo servizio e la fiducia anche, posta in Dio e negli uomini, proprio nell’atto stesso di ritirarsi nella silenziosa preghiera per tutta la Chiesa. L’elezione poi del nuovo Vescovo di Roma, che ha preso il nome di Francesco, ha pure meravigliato tutti, non solo perché è il primo Papa che viene dalle Americhe, ma perché ha inaugurato il suo ministero con gesti di autentica semplicità e genuina benevolenza verso la gente, verso i poveri in particolare. Non possiamo non rallegrarci, e non possiamo essere indifferenti di fronte a questi stimoli di bene che ci spingono a un rinnovato impegno per il Vangelo.

 

Alla fine di gennaio scorso si è tenuto al Biblico il 2° seminario per Docenti incentrato sulla letteratura giovannea. Vi saranno già giunti probabilmente gli echi di questa iniziativa, che ha avuto grande successo, non solo per la qualità dei relatori e degli animatori delle sedute seminariali, ma anche per l’attiva e cordiale collaborazione degli stessi partecipanti, provenienti da tanti paesi, tutti molto interessati e riconoscenti. Esprimo il mio grazie personale al P. Yves Simoens per l’ottima organizzazione del programma. Il P. Rettore del Biblico, P. José Maria Abrego, oltre a presiedere le sedute collettive durante tutta la durata del Seminario, si è generosamente assunto il compito di curare la raccolta dei vari contributi, così da farne una pubblicazione on-line, mettendo perciò a disposizione di un più ampio pubblico il materiale dei vari Docenti.

 

Per il prossimo anno, e precisamente dal 20 al 24 gennaio 2014, è programmato il 3° Seminario per Docenti e studiosi di S. Scrittura, che avrà come argomento il Pentateuco. Il Prof. Jean-Louis Ska si è gentilmente offerto di programmare l’offerta accademica del Seminario. Oltre a fornire un suo contributo panoramico sugli studi e le tendenze più recenti sul Pentateuco, egli ha promosso la collaborazione di altri qualificati Docenti, così da garantire competenza nelle specifiche materie e, al tempo stesso, varietà di approcci: interverranno così Federico Giuntoli, Professore al PIB (che tratterà delle tradizioni patriarcali), Daniele Garrone, Professore alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma (sull’Esodo), Innocenzo Cardellini, Professore alla Pontificia Università Lateranense (sul libro dei Numeri), e Jean-Pierre Sonnet , Professore alla Gregoriana (sul Deuteronomio). Ulteriori precisazioni ed eventuali variazioni saranno inserite nell'apposita pagina del sito. Ai Professori sopra citati si affiancheranno altri Docenti, incaricati di guidare le sedute pomeridiane sotto forma seminariale; essi saranno contattati, tenendo conto di aspetti complementari da proporre e in funzione anche del numero degli iscritti. Pur rivolgendosi in primo luogo, per ovvie ragioni, agli ex-alunni dell'Istituto questa iniziativa è tuttavia rivolta a tutti gli studiosi di S. Scrittura. Perciò siete pregati di farla conoscere anche ai vostri colleghi che non hanno studiato al Biblico e che potrebbero essere ugualmente interessati.

 

Chi fosse interessato a partecipare è pregato di far pervenire la propria adesione alla segreteria [pibsegr@biblico.it] entro il 10 ottobre 2013. La quota di iscrizione al Seminario è di 120 € (100 € per gli iscritti all’Associazione ex-alunni). Non chiediamo il versamento di un anticipo al momento dell'iscrizione; però, per ovvi motivi organizzativi, chiediamo gentilmente di inviare la propria adesione solo se realmente si prevede di partecipare.

 

Abbiamo la possibilità, con un sussidio che ci viene donato dalla Pontificia Commissione Biblica e da alcuni generosi ex-alunni, di venire incontro a qualche ex-alunno che, per ragioni economiche, non potrebbe venire a Roma. Saremmo lieti che chi gode di maggiori risorse potesse farne parte ai bisognosi, secondo un genuino spirito biblico.

 

Continuiamo, nel frattempo, a portare avanti il progetto di dotare la Biblioteca del Pontificio Istituto Biblico del maggior numero di traduzioni della Bibbia nelle varie lingue del mondo. Inoltre, abbiamo attivato un processo che faciliterà l’utilizzazione dei servizi Internet per gli iscritti all'associazione che visitano la Biblioteca durante un qualche loro soggiorno a Roma.

 

La nostra Associazione è un piccolo strumento al servizio della Parola di Dio. Incoraggio perciò tutti a iscriversi, così da favorire solidarietà e impegno comune. Chi è iscritto non esiti a incoraggiare altri a farlo. Se qualcuno non ha i mezzi economici, basta che ce lo segnali, e saremo lieti di venire incontro alla richiesta di aiuto.

Anche a nome dei collaboratori, rinnovo i miei più calorosi auguri pasquali, auguri di vera pace interiore,

 

P. Pietro Bovati, S.J.
   Direttore dell'Associazione